ARSAC

Pubblicato il Quaderno della Biodiversità dal titolo “ALBERI MONUMENTALI, AMICI SPECIALI ”

Strumento didattico per le classi III, IV e V della Scuola Primaria e per le classi della scuola secondaria di primo grado.

Il quinto Quaderno della Biodiversità, “ALBERI MONUMENTALI, AMICI SPECIALI ”,  è uno strumento didattico, una proposta  per le classi IV e V della Scuola Primaria e per le classi della scuola secondaria di primo grado, realizzato nell’ambito del progetto “ARSAC nelle Scuole”.

Con tale strumento, l’ARSAC, mette a disposizione delle scuole della Regione Calabria, una ulteriore proposta didattica per approfondire e promuovere nelle giovani generazioni una cultura ambientale  in cui la biodiversità  rappresenta il tema centrale. In particolare, il quaderno sugli  Alberi Monumentali, si  propone l’obiettivo  di sensibilizzare i bambini sull’importanza naturalistica e culturale degli alberi monumentali, di diffondere la loro conoscenza e l’importanza della loro tutela, di avvicinare le nuove generazioni all’interesse  e al rispetto per l’ecosistema-albero.

L’albero monumentale è per definizione un bene culturale.

Rappresentanti autorevoli del nostro patrimonio arboreo, i grandi e vecchi alberi possono essere secolari o addirittura millenari. Anziani detentori di saggezza e storia : eventi, racconti, storie personali e fatti storici, sono i custodi di miti e leggende, credi religiosi, riti profani e tradizioni popolari.

Gli alberi monumentali, sono alberi vetusti, esseri viventi sopravvissuti ai cambiamenti del clima e del paesaggio in continua mutazione, per azione dell’uomo o della natura stessa. Per questo motivo,  hanno una grande importanza sul piano ecologico, perché rappresentano elementi di collegamento fra le diverse scale temporali in cui si svolgono i processi che sostengono la funzionalità degli ecosistemi naturali, fungendo da vere e proprie eredità biologiche  per la conservazione della biodiversità sulla terra.

Per la pubblicazione in formato PDF CLICCA QUI

Ultima modifica 5 Gennaio 2023

Visite : 51