L’accordo di collaborazione siglato nel 2018 fra il Comune di il Trebisacce, il CRSFA – Centro di Ricerca, Sperimentazione e Formazione in Agricoltura “Basile Caramia” di Locorotondo (BA)– e l’ARSAC –Azienda Regionale per lo Sviluppo dell’Agricoltura Calabrese – che si prefiggeva, fra altri, l’obiettivo di valorizzare il “Biondo tardivo di Trebisacce”, sta producendo i primi effetti. Infatti l’arancia autoctona “Biondo Tardivo di Trebisacce” è stata ufficialmente iscritta al Registro Nazionale delle Varietà Piante da Frutto, con decreto del Ministero delle Politiche Agricole, nel corso del 2019, a seguito della richiesta di iscrizione fatta dall’ARSAC e grazie alla caratterizzazione morfologica e genetica operata dal CRSFA.
Di questi argomenti e delle prospettive future di sviluppo si discuterà nell’ambito del 2° Focus sul biondo di Trebisacce che si terrà il 1 giugno 2019 a partire dalle 19.00, a piazza A. Lutri, proprio nel comune di Trebisacce. continua a leggere https://bit.ly/2XcNtf6


Visite : 8

Ultimo aggiornamento