Archives for Novembre 2019

Arsac CSD Lamezia: giornate dimostrative di potatura fruttiferi – PROGETTO BIODIVERSITA’ AGRICOLA

Il Centro Sperimentale Dimostrativo Arsac di Lamezia organizza, nell’ambito del Progetto Biodiversità Agricola, una serie di giornate dimostrative di potatura dei fruttiferi.

Le attività pratiche saranno realizzate da tecnici dell’Arsac, ogni mercoledì dalle ore 8.00 alle ore 12.00, presso il campo di raccolta germoplasma locale dei fruttiferi, tutti di provenienza regionale.

Gli interessati potranno assistere alle dimostrazioni ed effettuare prelievo di materiale per gli innesti.

Calendario ed Orari:

  • Tutti i mercoledì dal 6/11/2019 al 26/02/2020
  • dalle ore 8,00 alle ore 12.00

Sede di svolgimento:

Centro Sperimentale Arsac di Lamezia

Località  Prato San Pietro Lametino

88046 Lamezia Terme

Visite : 20

Read more

Al via il corso di formazione e di aggiornamento sui presidi fitosanitari organizzato dall’Arsac a San Marco Argentano (CS)

Mercoledì 4 dicembre 2019 avrà inizio il nuovo corso di formazione per il rilascio ed il rinnovo del certificato di abilitazione all’acquisto e all’uso dei prodotti fitosanitari, in applicazione della D.G.R. Calabria n. 621/2018:

  • Il corso base, della durata complessiva di 20 ore, si svolgerà dal 12.2019 al 30.12.2019;
  • Il corso di aggiornamento, della durata complessiva di 12,5 ore, si svolgerà dal 12.2019 al 19.12.2019;

  • Sede dei corsi: uffici ARSAC del CSD Casello di San Marco Argentano (CS)
  • Orari dei corsi: dalle 15.30 alle 18.00
  • Costo del corso: Gratuito
  • Responsabile e docente corsi : Dr Domenico Garritano”

  

PROGRAMMA

CORSO FORMAZIONE DI BASE PER IL RILASCIO DELL’ABILITAZIONE ALL’ACQUISTO/UTILIZZO DEI PRODOTTI FITOSANITARI

 INTRODUZIONE

NORMATIVA NAZIONALE E COMUNITARIA RELATIVA AI PRODOTTI FITOSANITARI

  1. Linee guida per l’applicazione del PAN in Calabria
  2. Decreto 22 gennaio 2014 – adozione del Piano di azione nazionale per l’uso sostenibile dei prodotti fitosanitari,
  3. Decreto Legislativo 14 agosto 2012 n° 150 di recepimento Direttiva CE 128/09
  4. Autorizzazione all’acquisto ed utilizzo dei prodotti fitosanitari;
  5. Responsabilità del possessore dell’autorizzazione all’acquisto/utilizzo dei prodotti fitosanitari;
  6. La figura del consulente
  7. Registrazione delle informazioni sull’utilizzo dei prodotti fitosanitari (registro dei trattamenti);
  8. Approfondimenti , discussioni ed esercitazioni   

MODULO 1

I PRODOTTI FITOSANITARI: DEFINIZIONE, CARATTERISTICHE TECNICHE E MODALITA’ DI IMPIEGO – CLASSIFICAZIONE TOSSICOLOGICA ED EFFETTI SULLA SALUTE UMANA

UNITA’ 1 – Definizione e composizione dei prodotti fitosanitari

  1. Definizione di prodotto fitosanitario, ecc.
  2. Meccanismo e modalità di azione;
  3. Classificazioni prodotti fitosanitari, frasi di rischio, CLP;
  4. Formulazioni
  5. Valutazione comparativa dei prodotti fitosanitari, con particolare riferimento ai principi per la scelta dei prodotti fitosanitari che presentano minori rischi per la salute umana, per gli organismi non bersaglio e per l’ambiente.
  6. Approfondimenti,  discussioni ed esercitazioni

UNITA’ 2 – Legislazione nazionale e comunitaria relativa a prodotti fitosanitari e lotta obbligatoria contro gli organismi nocivi

  1. Direttiva 200/128/CE;
  2. Reg. 2009/1107/CE;
  3. Conoscenza e capacità di lettura dei decreti di lotta obbligatoria con specifico riferimento agli organismi nocivi presenti in Calabria

UNITA’ 3 – pericoli e rischi per l’ambiente, operatori residenti popolazione e gruppi vulnerabili

  1. Modalità di identificazione e controllo;
  2. Rischi per operatori consumatori, gruppi vulnerabili e residenti che entrano nell’area trattata;
  3. Sintomi di avvelenamento da prodotti fitosanitari, intervento di primo soccorso, informazioni sulle strutture di monitoraggio sanitario ed accesso ai relativi servizi per segnalare i casi di incidente;
  4. Rischi per le piante bersaglio, gli insetti benefici, la flora e la fauna selvatiche, la biodiversità e l’ambiente generale;
  5. I rischi associati all’impiego d prodotti fitosanitari illegali (contraffatti).

MODULO 2

ELEMENTI DI FITOIATRIA E METODI DI DIFESA FITOSANITARIA MANIPOLAZIONE, STOCCAGGIO DEI PRODOTTI FITOSANITARI E SMALTIMENTO DEI RELATIVI IMBALLAGGI E DELLE RIMANENZE

UNITA’ 1 – Difesa a basso apporto di prodotti fitosanitari

  1. Strategie e tecniche di difesa integrata, di produzione integrata e di contenimento biologico delle specie nocive nonché principi di agricoltura biologica
  2. Informazioni sui principi generali e sugli orientamenti specifici per coltura e per settore ai fini della difesa integrata, con particolare riguardo alle principali avversità presenti nell’area;
  3. Valutazione comparativa dei prodotti fitosanitari, con particolare riferimento ai principi per la scelta dei prodotti fitosanitari che presentano minori rischi per la salute umana, per gli organismi non bersaglio e per l’ambiente;
  4. Conoscenze relative all’applicazione delle tecniche di prevenzione e di contenimento degli organismi nocivi, basati sui metodi non chimici;
  5. Modalità di accesso e conoscenza delle informazioni e servizi a supporto delle tecniche di difesa integrata e biologica messi a disposizione dalle strutture regionali o provinciali.

UNITA’ 2 – Stoccaggio, manipolazione e tracciabilità nell’uso dei prodotti fitosanitari

  1. Corrette modalità di trasporto, di stoccaggio dei prodotti fitosanitari, di smaltimento degli imballaggi vuoti, e di altro materiale contaminato e dei prodotti fitosanitari in eccesso (comprese le miscele contenute nei serbatoi, in forma sia concentrata che diluita;
  2. Corretto uso dei dispositivi di protezione individuali (DPI) e misure di controllo dell’esposizione dell’utilizzatore nelle fasi di manipolazione, miscelazione e applicazione dei prodotti fitosanitari;
  3. Corretta tenuta dei registri dei trattamenti, registro on line;
  4. Corretta interpretazione delle informazioni riportate in etichetta e nelle schede di sicurezza dei prodotti fitosanitari, finalizzata ad una scelta consapevole e ad un impiego appropriato, nel rispetto della salvaguardia ambientale, della tutela della salute e della sicurezza alimentare;
  5. Modalità di accesso e conoscenza delle informazioni e servizi a supporto delle tecniche di difesa integrata e biologica messi a disposizioni delle strutture regionali o provinciali;
  6. Prodotti illegali (contraffatti) e metodi utili alla loro identificazione.

 MODULO 3

ATTREZZATURE PER L’APPLICAZIONE DEI PRODOTTI FITOSANITARI E TUTELA DEL COMPARTO IDRICO E DELLE AREE PROTETTE 

UNITA’ 1 – Attrezzature per l’applicazione dei prodotti fitosanitari

  1. Gestione e manutenzione delle macchine irroratrici, con particolare riferimento alle operazioni di regolazione (taratura);
  2. Gestione e manutenzione delle attrezzature per l’applicazione di prodotti fitosanitari e tecniche specifiche di irrorazione (ad esempio irrorazione a basso volume e ugelli a bassa deriva);
  3. Rischi specifici associati all’uso di attrezzature portatili, agli irroratori a spalla e le relative misure per la gestione del rischio.

UNITA’ 2 –  Uso dei prodotti fitosanitari e tutela del comparto idrico

  1. Rischi per le acque superficiali e sotterranee connessi all’uso dei prodotti fitosanitari e relative misure di mitigazione;
  2. Modalità per la gestione delle emergenze in caso di contaminazioni accidentali o di particolari eventi meteorologici che potrebbero comportare rischi di contaminazione da prodotti fitosanitari;
  3. Aree specifiche ai sensi degli articoli 14 e 15 del decreto legislativo n. 150/2012.

UNITA’ 3 –  Uso dei prodotti fitosanitari e tutela del comparto delle aree protette

  1. Misure per la riduzione dei rischi per le persone, gli organismi non bersaglio e l’ambiente;
  2. Norme  a tutela delle aree protette e indicazioni per un corretto impiego dei prodotti fitosanitari nelle medesime aree ed in altre aree specifiche.

 

 

PROGRAMMA CORSO DI AGGIORNAMENTO PER IL RINNOVO DELL’ABILITAZIONE ALL’ACQUISTO ED UTILIZZO DEI PRODOTTI FITOSANITARI

 

MODULO 1

I PRODOTTI FITOSANITARI: DEFINIZIONE, CARATTERISTICHE TECNICHE E MODALITA’ DI IMPIEGO – CLASSIFICAZIONE TOSSICOLOGICA ED EFFETTI SULLA SALUTE UMANA

UNITA’ 1 – Definizione e composizione dei prodotti fitosanitari

  1. Definizione di prodotto fitosanitario, ecc.
  2. Meccanismo e modalità di azione;
  3. Classificazioni prodotti fitosanitari, frasi di rischio, CLP;
  4. Formulazioni
  5. Valutazione comparativa dei prodotti fitosanitari, con particolare riferimento ai principi per la scelta dei prodotti fitosanitari che presentano minori rischi per la salute umana, per gli organismi non bersaglio e per l’ambiente.
  6. Approfondimenti,  discussioni ed esercitazioni

UNITA’ 2 – Legislazione nazionale e comunitaria relativa a prodotti fitosanitari e lotta obbligatoria contro gli organismi nocivi

  1. Direttiva 200/128/CE;
  2. Reg. 2009/1107/CE;
  3. Conoscenza e capacità di lettura dei decreti di lotta obbligatoria con specifico riferimento agli organismi nocivi presenti in Calabria

UNITA’ 3 – pericoli e rischi per l’ambiente, operatori residenti popolazione e gruppi vulnerabili

  1. Modalità di identificazione e controllo;
  2. Rischi per operatori consumatori, gruppi vulnerabili e residenti che entrano nell’area trattata;
  3. Sintomi di avvelenamento da prodotti fitosanitari, intervento di primo soccorso, informazioni sulle strutture di monitoraggio sanitario ed accesso ai relativi servizi per segnalare i casi di incidente;
  4. Rischi per le piante bersaglio, gli insetti benefici, la flora e la fauna selvatiche, la biodiversità e l’ambiente generale;
  5. I rischi associati all’impiego d prodotti fitosanitari illegali (contraffatti).

 MODULO 2

ELEMENTI DI FITOIATRIA E METODI DI DIFESA FITOSANITARIA

MANIPOLAZIONE, STOCCAGGIO DEI PRODOTTI FITOSANITARI E SMALTIMENTO DEI RELATIVI IMBALLAGGI E DELLE RIMANENZE

UNITA’ 1 – Difesa a basso apporto di prodotti fitosanitari

  1. Strategie e tecniche di difesa integrata, di produzione integrata e di contenimento biologico delle specie nocive nonché principi di agricoltura biologica
  2. Informazioni sui principi generali e sugli orientamenti specifici per coltura e per settore ai fini della difesa integrata, con particolare riguardo alle principali avversità presenti nell’area;
  3. Valutazione comparativa dei prodotti fitosanitari, con particolare riferimento ai principi per la scelta dei prodotti fitosanitari che presentano minori rischi per la salute umana, per gli organismi non bersaglio e per l’ambiente;
  4. Conoscenze relative all’applicazione delle tecniche di prevenzione e di contenimento degli organismi nocivi, basati sui metodi non chimici;
  5. Modalità di accesso e conoscenza delle informazioni e servizi a supporto delle tecniche di difesa integrata e biologica messi a disposizione dalle strutture regionali o provinciali.

UNITA’ 2 – Stoccaggio, manipolazione e tracciabilità nell’uso dei prodotti fitosanitari

  1. Corrette modalità di trasporto, di stoccaggio dei prodotti fitosanitari, di smaltimento degli imballaggi vuoti, e di altro materiale contaminato e dei prodotti fitosanitari in eccesso (comprese le miscele contenute nei serbatoi, in forma sia concentrata che diluita;
  2. Corretto uso dei dispositivi di protezione individuali (DPI) e misure di controllo dell’esposizione dell’utilizzatore nelle fasi di manipolazione, miscelazione e applicazione dei prodotti fitosanitari;
  3. Corretta tenuta dei registri dei trattamenti, registro on line;
  4. Corretta interpretazione delle informazioni riportate in etichetta e nelle schede di sicurezza dei prodotti fitosanitari, finalizzata ad una scelta consapevole e ad un impiego appropriato, nel rispetto della salvaguardia ambientale, della tutela della salute e della sicurezza alimentare;
  5. Modalità di accesso e conoscenza delle informazioni e servizi a supporto delle tecniche di difesa integrata e biologica messi a disposizioni delle strutture regionali o provinciali;
  6. Prodotti illegali (contraffatti) e metodi utili alla loro identificazione.

MODULO 3

ATTREZZATURE PER L’APPLICAZIONE DEI PRODOTTI FITOSANITARI E TUTELA DEL COMPARTO IDRICO E DELLE AREE PROTETTE

UNITA’ 1 – Attrezzature per l’applicazione dei prodotti fitosanitari

  1. Gestione e manutenzione delle macchine irroratrici, con particolare riferimento alle operazioni di regolazione (taratura);
  2. Gestione e manutenzione delle attrezzature per l’applicazione di prodotti fitosanitari e tecniche specifiche di irrorazione (ad esempio irrorazione a basso volume e ugelli a bassa deriva);
  3. Rischi specifici associati all’uso di attrezzature portatili, agli irroratori a spalla e le relative misure per la gestione del rischio.

 

Visite : 31

Read more