Archives for ULTIME NOTIZIE

On line il Bollettino viticolo fitosanitario n. 6/2019, valido dal 18/07 al 24/07, contenente consigli sulla difesa fitosanitaria

L’Arsac ha pubblicato, in via sperimentale, il Bollettino viticolo fitosanitario n. 6 contenente informazioni sulla situazione meteorologica e fenologica di alcuni territori, e consigli sulle pratiche colturali e di difesa fitosanitaria da adottare in relazione al grado di evoluzione delle malattie nei diversi areali di coltivazione:

Area del Cosentino – DOP TERRE DI COSENZA

Dal comune di  Paterno, a Donnici e fino al comune di Bisignano

Per informazioni rivolgersi a: Ce.D.A. n. 7 “vallo di Cosenza” 0984 683.216

Area del Lametino – LAMEZIA DOC

 Comuni di Curinga, Falerna, Feroleto Antico, Gizzeria, Francavilla, Angitola, Maida, Pianopoli, Lamezia Terme, S. Pietro a Maida

Per informazioni Centro: Divulgazione Agricola n. 13 “Piana di Lamezia Terme (CZ) – Tel. 0961 84736

Area della Locride – DOC BIVONGI – DOC GRECO DI BIANCO

Dal comune di Bivongi, a Caulonia fino ai comuni di Casignana e Bianco

Per informazioni rivolgersi a: Ce.D.A. n. 21 “Locride ” 0964 21968

Area del Cirotano-Melissese DOC CIRÒ – DOC MELISSA

Comuni di Cirò Marina e Melissa

Per informazioni rivolgersi a: Ce.D.A. n. 10  “Crotone ” 0962-938819

Scarica il bollettino in formato PDF

Raccolta bollettini in formato PDF

PER I NFORMAZIONI SUI DISCIPLINARI DI PRODUZIONE INTEGRATA 2019  CLICCARE QUI 

Visite : 26

Read more

Approvate in Conferenza Stato Regioni misure importanti per il settore agricolo

Il MIPAAF comunica che la Conferenza Stato Regioni di oggi ha approvato all’unanimità alcuni importanti provvedimenti relativi al settore agricolo, come il Piano assicurativo 2016, l’istituzione del Sistema di consulenza aziendale in agricoltura, la rideterminazione dei consumi medi dei prodotti petroliferi impiegati nei lavori agricoli e l’aggiornamento delle norme sulla condizionalità.
Riguardo il Piano assicurativo, sono state consolidate le innovazioni introdotte negli ultimi anni, mirate a orientare le scelte degli agricoltori secondo gli obiettivi fissati dal Programma nazionale di sviluppo rurale, approvato dalla Commissione europea lo scorso novembre. In particolare, è stato ampliato l’elenco delle colture assicurabili con l’inserimento di colture di recente introduzione come il goji, la quinoa, i funghi coltivati, la soia edamame ed il mango in Sicilia. Sono state ulteriormente specificate, inoltre, alcune colture già presenti nell’elenco, per consentire la stipula di polizze più aderenti alle esigenze delle imprese. Le colture da biomassa sono state separate in graminacee autunno vernine, mais e sorgo, mentre le insalate suddivise in lattuga, cicorie ed indivia.
Per il settore zootecnico, le novità riguardano l’introduzione della garanzia per la mancata produzione di miele a causa di eventi meteorologici avversi, l’ampliamento dell’elenco delle epizoozie assicurabili a carico degli allevamenti avicoli e le serre per funghicoltura tra le strutture assicurabili.
E’ stata inoltre prevista un’agevolazione contributiva per i nuovi assicurati per i primi tre anni di adesione al sistema assicurativo, il termine di sottoscrizione delle polizze a ciclo autunno-primaverile e delle colture permanenti è stato spostato dal 31 marzo al 30 aprile. Sono stati innalzati i tetti massimi ai parametri contributivi per nesti di vite, piante di vite Portinnesto, vivai di Vite, e confermati quelli per il resto delle colture.

Visite : 10

Read more

V^ Edizione Giornate Formative: Potatura dell’olivo nella Locride

Manifestazione nata nel 2011 dalla collaborazione tra il Centro di Sviluppo Agricolo n. 8 dell’ARSAC (Azienda Regionale per lo Sviluppo dell’Agricoltura Calabrese) di Locri (RC) e l’Associazione L’ARATRO di Gerace (RC), come attività divulgativa diretta agli operatori agricoli del comprensorio della Locride, ha assunto negli anni i connotati di un raduno a carattere interprovinciale. Giunta alla V^ edizione, quest’anno ha ottenuto il patrocinio del Comune di Gioiosa Ionica, confermandosi la principale iniziativa in ambito regionale nello specifico comparto.
Nello spirito di allargare l’esperienza ad altre realtà olivicole, le due giornate divulgative hanno visto la partecipazione, oltre che dei divulgatori agricoli dell’ARSAC: Vincenzo Maione, Fabio Petrillo, Saverio Zavaglia, anche di un esperto del settore, Vitantonio Priore, funzionario dell’Ufficio Innovazione e Conoscenza in Agricoltura, Regione Puglia.
Come di consueto la manifestazione si è articolata in due giornate. Nel corso della prima, venerdì 20 marzo, presso lo storico Palazzo Amaduri di Gioiosa Jonica, alla presenza delle istituzioni locali e di una nutrita platea, si è svolto il seminario tecnico-divulgativo dal titolo “La potatura nella gestione dell’oliveto”. Le interessanti relazioni in programma hanno trattato i vari aspetti connessi alla potatura, partendo dai concetti teorici e di fisiologia dell’olivo a quelli pratici di esecuzione dei tagli. Nel corso del workshop svoltosi a margine degli interventi programmati è stato dedicato ampio spazio al dibattito, cogliendo così l’occasione di far emergere attraverso le osservazioni dei partecipanti le criticità e i punti di forza del comparto. Fra le numerose tematiche trattate, si ricorda quella relativa alla delicata situazione fitosanitaria che stanno vivendo proprio in questo periodo alcuni territori olivicoli pugliesi, determinata dal cosiddetto “Co.Di.R.O.” (Complesso del Disseccamento Rapido dell’Olivo). Nella seconda giornata, sabato 21 marzo, presso l’azienda agricola Dr. Cento Domenico, sita in agro di Gioiosa Jonica, si è svolta una prova dimostrativa di potatura su diverse piante di olivo, durante la quale sono state affrontate diverse problematiche di ordine pratico, evidenziando le corrette tecniche da adottare per razionalizzare l’intervento cesorio ed abbattere i costi di produzione. A seguire si è dato il via alla “V° Gara di potatura dell’olivo nella Locride” che ha visto impegnati ben trentadue potatori provenienti da diverse aree della Regione. Tra i concorrenti anche molti giovani studenti iscritti all’Istituto Tecnico Agrario di Caulonia, che insieme ai colleghi più esperti, sotto la supervisione del direttore di gara e degli assistenti di campo, si sono messi alla prova per dimostrare la propria abilità nel “condurre gli olivi verso l’equilibrio vegeto-produttivo”.
Al termine della competizione, una giuria tecnica costituita da agronomi e potatori di comprovata esperienza, ha provveduto ad effettuare la valutazione finale stilando una classifica di merito dalla quale sono emersi i tre più bravi potatori, che si sono aggiudicati i premi in palio:
1° premio: Piccolo Salvatore – Gerace (RC)
2° premio: Nigro Giuseppe – Gioiosa Jonica (RC)
3° premio: Rodinò Francesco – Locri (RC)
Tutti i partecipanti alla manifestazione hanno ricevuto un attestato comprovante l’attività svolta.
Grazie all’impegno degli organizzatori e al contributo logistico dei partner dell’iniziativa, ancora una volta le due giornate formative hanno ottenuto grande successo ed apprezzamento, testimoniato dalle numerose presenze tra proprietari di aziende agricole desiderosi di acquisire nuove nozioni da poter mettere in pratica per il miglioramento delle produzioni olivicole e per far quadrare il bilancio dell’azienda, potatori professionisti e principianti, studenti dell’Istituto Tecnico Agrario e dell’Università provenienti da diversi comprensori della regione.
Slogan della manifestazione: “Conoscendo si pota, ignorando si taglia!”

Visite : 17

Read more

ARSAC CSD Gioia Tauro: mercoledì 19 giugno prove sperimentali di raccolta e cippatura dei residui di potatura di agrumi e olivo

Mercoledì 19 giugno presso il Centro Sperimentale Dimostrativo Arsac di Gioia Tauro , in c/da Bettina, si svolgerà la giornata dimostrativa riguardante le prove sperimentali per la raccolta e cippatura dei residui di potatura di agrumi e olivo. La giornata è realizzata nell’ambito del progetto FAESI “Filiere Agroenergetiche nel Sud Italia” Il progetto FAESI è un progetto interregionale finalizzato a promuovere la realizzazione ad opera di imprenditori agricoli, agro-industriali ed industriali di filiere agro-energetiche nel sud Italia, in terreni marginali e non, comunque caratterizzati da condizioni pedo-climatiche più difficoltose rispetto alle realtà del nord Italia dove già si sono affermate. Il progetto prevede una ricerca mirata a risolvere problematiche specifiche per il Sud Italia per Filiere AgroEnergetiche e per il Supporto tecnico scientifico alle realtà locali.

 

PROGRAMMA

10.00 Registrazione dei Partecipanti

10.30 Saluto di apertura: Dott. Vincenzo Cilona, Direttore del Centro Sperimentale Dimostrativo di Gioia Tauro dell’ARSAC

10.40 Introduzione ai lavori: Dott. Roberto Bonofiglio, Responsabile Scientifico FAESI Unità Operativa Regione Calabria – ARSAC

11.00 Dimostrazione cantiere di raccolta e trinciatura dei residui di potatura di olivo

12.00 Approfondimento e conclusione

Le prove dimostrative sono realizzate in collaborazione con: Università mediterranea di Reggio Calabria, Dipartimento di Agraria, Agroenergia Calabria Srl e Progetto FAESI

 

Visite : 5

Read more

Caulonia (RC): concluso il progetto “Naturambiente” realizzato da Arsac ed Istituto Comprensivo “Falcone Borsellino”

Si è concluso il progetto Naturambiente” realizzato dall’Arsac Centro Divulgazione Agricola n° 18 di Caulonia nell’ambito della collaborazione con l’Istituto Comprensivo “Falcone Borsellino” di Caulonia. Durante il percorso formativo, attraverso una didattica laboratoriale e il ricorso a strumenti multimediali, sono stati trattati vari argomenti riguardanti:

il mondo degli insetti;

 l’ecosistema e le sue componenti;

i principi di una corretta alimentazione, riciclo e riutilizzo per il bene del pianeta;

 le piante officinali: usi e tradizioni.

Le lezioni, tenute dal Divulgatore Agricolo del Ce.DA 18 Altobella Sigilli, si sono svolte  nel periodo marzo/maggio con  cadenza settimanale e hanno coinvolto le classi quarte sez. A e B e le classi quinte sez. A e B. Referente scolastico l’Insegnante Sonia Pelle coadiuvata dalle colleghe Piscioneri Mariolina, Maria Teresa Lombardo, Daniela Raschella’ e Giulia Raschella’.

Gli alunni, durante le attività divulgative ed informative, hanno avuto l’opportunità di approfondire le proprie conoscenze sulle tematiche trattate e di acquisire una coscienza “verde” . Significativi e apprezzabili l’interesse, la partecipazione e l’entusiasmo manifestati dagli studenti che si sono dimostrati particolarmente sensibili ai temi dell’inquinamento ambientale.

A conferma dell’esito positivo dell’attività progettuale svolta, la dirigente scolastica  dell’Istituto ha inviato il Centro di Divulgazione Arsac di Caulonia a riproporre il progetto per il prossimo anno scolastico.

“Doveroso porgere i ringraziamenti  – riferisce la Divulgatrice Sigilli –  al Dr Bruno Maiolo, dirigente del settore divulgazione dell’Arsac, per la solita sensibilità manifestata nei riguardi ad attività formative di questo tipo, al Dirigente scolastico per aver colto l’opportunità di integrarsi col territorio collaborando con l’Arsac  per la diffusione di una cultura orientata al rispetto e alla conoscenza delle dinamiche ambientali.”

Visite : 3

Read more