COMUNICATO STAMPA

Cosenza, 8 marzo 2014

Tempi necessari per garantire la sicurezza degli utenti

In merito all’articolo pubblicato dal Corriere della Calabria sulla pagina online, venerdi 7 marzo 2014, dal titolo “Neve in Sila, impianti chiusi” si precisa che presso gli impianti di Camigliatello la stagione sciistica 2014 è iniziata, per mancanza di neve, solo  il 4 febbraio. Nonostante il manto nevoso non fosse ottimale, si è riusciti a tenere aperti gli impianti e far sciare l’utenza fino al 17 febbraio u.s.. Nelle settimane successive le temperature alte e le piogge  continue hanno spazzato via completamente la neve dalle piste. Solo nella notte tra il 5 e il 6 marzo è ricomparsa un po’ di neve e,  la mattina presto,  sono iniziate le operazioni di battitura  delle piste. Giorno 6,  alle ore 9, l’impianto e le piste sono state  regolarmente aperte fino all’orario di chiusura registrando, a causa delle condizioni meteorologiche avverse, la presenza di pochi utenti, effettuando le seguenti  vendite : n. 13 abbonamenti giornalieri;  n. 17 abbonamenti mattinieri;  n. 10 abbonamenti pomeridiani;  n. 20 biglietti per le scolaresche;  n. 26 biglietti solo andata e n. 8 biglietti andata e ritorno pedoni. Nella notte tra il 6  e il 7 marzo si è verificata un’abbondante  nevicata  che ha ricoperto le piste. La neve caduta, di consistenza molto umida e pesante, oltre ad aver abbattuto le reti di protezione, coprendole completamente sotto il manto nevoso, ha anche abbattuto, facendoli cadere sulle piste, molti rami ed alcune piante presenti lungo i bordi delle stesse. Di conseguenza nella giornata di oggi, dopo aver provveduto con i mezzi battipista a rendere agibili le piste, rimuovendo le piante e i rami presenti si è provveduto a ricollocare le reti nei punti previsti al fine di garantire l’incolumità dell’utenza, all’esecuzione di queste operazioni hanno collaborato anche alcuni maestri di sci. Le operazioni di messa in sicurezza e ripristino delle piste iniziate in mattinata si sono concluse alle ore 16,10.

Nel porgere le nostre scuse agli utenti per gli eventuali disservizi, riaffermiamo che la prima preoccupazione dei nostri operatori è quella di garantire la messa in sicurezza delle piste, operazione che richiede dei necessari tempi tecnici.

Dr. Angelo Pagliaro

angelopagliaro@hotmail.com

Firma autografa sostituita a mezzo stampa

 ex art. 3, C. 2 Dlgs N° 39/93